Monday, September 29, 2008

Free Gaza by air

Famagusta Gazette, 27 settembre 2008. "Un gruppo di attivisti dichiara che ha dovuto rinviare un viaggio in mare inteso a sfidare il blocco della Striscia di Gaza per la seconda volta, trasportando aiuti per i palestinesi. Circa venti attivisti dovevano partire mercoledì (24 settembre) da Cipro per Gaza". I motivi del rinvio non vengono riferiti dalla Gazzetta di Famagosta, probabilmente si tratta dell'inclemenza del tempo e del mare al largo di Cipro, ma anche ed assai verosimilmente delle pressioni esercitate su chi avrebbe dovuto o potuto noleggiare una imbarcazione adeguata al Free Gaza, questione che era stata viceversa sottolineata dal Movimento in un messaggio, inequivocabile, del giorno prima: "Questa settimana, in ventidue ci siamo recati a Cipro per adempiere alla nostra promessa di ritornare a Gaza. Poiché le nostre barche originali non erano adatte per questo viaggio abbiamo cercato di noleggiare o comprare una barca più robusta. Purtroppo tutte le volte che abbiamo pensato di raggiungere un accordo con un proprietario, l'intesa si è arenata, in parte - crediamo - per pressioni esterne. Benché sia stata una decisione difficile, abbiamo preferito posticipare temporaneamente il viaggio".

Tanto precisato in un commento in calce al laconico comunicato della Famagusta Gazette, abbiamo sollecitato una risposta e una conferma da parte cipriota, chiedendo se è vero che il Movimento [Free Gaza] non è stato in grado di trovare qualcuno che noleggiasse loro un'imbarcazione ed ipotizzando che non è difficile immaginare la provenienza delle operazioni di lobbying indirizzate contro agli attivisti (ricordiamo in proposito la spedizione abortita del Sol Phryne, la nave in partenza per Gaza e sabotata a Cipro venti anni fa, una vergogna).

E allora cos'è il Boeing raffigurato qui sopra? Non è difficile immaginarlo, è un auspicio e un contributo personale alle parole del Free Gaza Movement, ma anche il sogno di un futuro e pacifico volo di linea da Cipro (o altrove) per la Striscia di Gaza, in terra di Palestina, finalmente libera. ("From Sunday, October 5 to Friday, October 17, Free Gaza representatives Dr. Paul Larudee, Greta Berlin, Dr. Hesham Alalusi and Tom Nelson will be traveling to destinations throughout the Middle East to meet with individuals and groups interested in learning more about and supporting our efforts. We are available for meetings, speaking engagements and interviews. We will also be offering the historic boats themselves for sale to buyers who wish them to become a monument, so that the funds can be used for larger, faster vessels, and possibly even an aircraft").
_____________________________________

No comments: