Thursday, April 24, 2008

Burlone anti islamico

«Un ex dentista noto per le sue burle anti-islamiche è in lizza per diventare il vice di Silvio Berlusconi. Roberto Calderoli è un anziano membro della Lega Nord, il partito il cui successo nel recuperare l'otto per cento dei voti ha destato scalpore nelle elezioni politiche della scorsa settimana. Il signor Calderoli era ministro per le riforme nell'ultimo governo Berlusconi ...aveva fatto trasalire gli italiani due anni fa, nel picco del clamore sulle vignette danesi "blasfeme", aprendo la camicia dal vivo in televisione e mostrando una maglietta con uno dei disegni. Lo scorso settembre si era opposto all'apertura di una nuova moschea organizzando un "giorno del maiale" contro il sentimento islamico, poichè i maiali sono considerati impuri dai musulmani osservanti. Come ministro delle riforme aveva delineato la bozza della legge per il nuovo sistema elettorale su basi regionali anzicchè nazionali, dando la possibilità alle due camere di essere conquistate da fazioni diverse. Più tardi aveva ammesso che la legge era una porcata, una "load of rubbish"».

Così, in un impeto di ridanciano ottimismo, Peter Popham dell'Independent descrive da Roma colui che potrebbe ascendere al vice premierato in Italia. La questione delle magliette e del "giorno del maiale" non suscita evidentemente più che ilarità nei commentatori stranieri. La piega ilare non si può tuttavia condividere, non quando le simpatiche burle scatenano un inferno (nella specie, in Libia) in cui persone non dotate dello stesso senso dell'umorismo del redattore di Independent ci lasciano le penne in concomitanza degli exploit del nostro legaiolo in carriera. Qualcuno si è anche chiesto cosa avrebbe scritto Popham se al posto della maglietta anti islamica (da notare il virgolettato per l'attributo "blasfeme" nel pezzo del giornale inglese) l'esuberante ex dentista avesse indossato una maglietta antisemita. Ma tant'è, nessuno può impedire a Popham di ispirarsi ad un irritante doppio binario occidentale, come per il momento nessuno può impedire agli italiani di dotarsi del vice premier che si meritano.

No comments: